domenica 12 agosto 2018

Xiaomi Redmi Note 4 introduce Android 9.0 Pie nel mondo del modding





Fatta eccezione per i Google Pixel di prima e seconda generazione che hanno ricevuto subito l'update ufficiale ad Android 9.0 Pie, per tutti gli altri ci sarà da attendere. Essential Phone e Nokia 7 Plus sono già pronti per il grande evento ma la maggior parte di noi dovrà attendere parecchio prima di mettere le mani sulla nuova versione del robottino verde.



Se volete anticipare i tempi potete procurarvi uno Xiaomi Redmi Note 4 ed installare una custom rom AOSP che sembra aver raggiunto già una certa stabilità dato che funziona praticamente quasi tutto, perfino il sensore IR.

Ecco infatti cosa funziona e cosa no:

What's working :

  • Boots
  • RIL (Calls, SMS, Data)
  • Fingerprint
  • IR Blaster
  • Wi-Fi
  • Bluetooth
  • Camera
  • Camcorder
  • Video Playback
  • Audio
  • Sensors
  • Flash
  • LED
  • GPS
  • Volte


Known issues:

  • Hardware encryption



Per tutte le informazioni su questo progetto potete fare riferimento al thread dedicato su XDA.

Per quanto riguarda Xiaomi Redmi Note 4 ricordo che la base hardware di questo dispositivo è ancora particolarmente interessante grazie alle presenza del collaudatissimo processore Qualcomm Snapdragon 625.

Ho avuto modo di testare la versione cinese l'anno scorso (senza banda 20) ma con MIUI Global.


Per chi volesse acquistare questo smartphone è possibile farlo anche su Amazon dove si trova a meno di 200 euro. Fate sempre attenzione: dovrete acquistare la versione con processore Qualcomm Snapdragon e NON la versione con CPU Mediatek.