16/02/21

Da Wind a Fastweb Mobile: diario di un'odissea (da giorno 1 a giorno 5)

Torno a scrivere sul mio blog personale a distanza di parecchie settimane perché tra problemi di salute e di connessione ad Internet ho avuto poco tempo e poche forze a disposizione. Ad ogni modo è arrivato il momento di raccontare brevemente le mie vicissitudini con WindTre che mi hanno portato a considerare la disdetta del servizio ADSL e l'utilizzo dei GB come hotspot attivando delle offerte in portabilità.

Il servizio di ADSL con WindTre mi ha sempre offerto una velocità compresa tra i 3 e i 4 Mbps, una velocità ridicola ma costante che mi ha permesso di effettuare qualsiasi operazione senza problemi. Ora a causa di un guasto tecnico che l'operatore non sembra intenzionato a risolvere (alla minaccia di disdetta addirittura mi indicano gentilmente come procedere all'invio della raccomandata o della PEC) viaggio a 0,4 Mbps e se per sbaglio riavvio il modem servono diverse ore prima che la famosa lucina rossa del modem diventi verde.

In pratica, da circa un mese sto navigando solo con l'hotspot e ho scoperto che i GB mi bastano e avanzano, oltre ad avere una velocità sempre maggiore di quella dell'ADSL. Tecnicamente con 120/130 GB dovrei stare tranquillo, ma ovviamente è meglio avere qualche GB in più nell'offerta. Per cui ho deciso di procedere alla portabilità di due sim: 1) da Iliad a Very Mobile; 2) da Wind a Fastweb Mobile.

La prima operazione è andata a buon fine: ho potuto attivare l'offerta Very 6,99 che offre minuti ed sms illimitati + 100 GB al mese. Certo, la velocità è ridotta a 30 Mbps in download e upload ma nel mio caso cambia veramente poco dato che sia con WindTre che con Iliad non ho comunque mai superato quella velocità, mentre i 30 GB dell'offerta di Iliad non bastano certo per disdire l'ADSL. La portabilità era d'obbligo.

La seconda operazione, ossia quella del passaggio da sim Wind a sim Fastweb Mobile, invece, oltre ad essere ancora in fase di svolgimento si sta rivelando abbastanza difficoltosa. Per cui voglio descrivere la mia esperienza per tutti coloro che stanno pensando di attivare l'offerta Fastweb Nexxt Mobile 5G.

L'offerta ad oggi (16 febbraio 2021) scadrà il 18 febbraio, ma potrebbe essere prorogata. Dal punto di vista commerciale in questo momento non ci sono offerte migliori: chiamate illimitate, 100 sms e 70 GB in 5G a 7,95 euro al mese, senza spese di attivazione e di spedizione con possibilità di ricarica manuale tramite PayPal. Cosa volere di più?

Senza considerare che in caso di problemi, Fastweb rientra tra gli operatori validi per l'offerta Very 6,99 in portabilità (cosa che mi farebbe avere 200 GB a soli 14 euro al mese).

Tuttavia, i problemi non mancano perché la procedura di richiesta della sim è abbastanza complessa. Arrivati in fondo alla richiesta con ricarica manuale, tecnicamente il costo totale dell'operazione è di 0,00 euro. La mancanza di un'email di conferma chiara fa si che si abbiano dubbi sull'effettiva avvenuta richiesta.

Ecco, infatti, il contenuto dell'email:


Benissimo. Solo che l'email con le condizioni contrattuali e la conferma della proposta di abbonamento non è mai arrivata. Inoltre a conclusione della richiesta dal sito ufficiale indicavano di attendere anche un SMS con le credenziali di accesso:


Benissimo. L'sms non è mai arrivato. A questo punto decido di contattare un operatore. Ecco, questo secondo me è il motivo per cui sconsiglio di passare a Fastweb dato che parlare con un operatore è quasi impossibile, dato che sia su WhatsApp, sia su Facebook ti costringono a parlare con un bot che ovviamente non è in grado di risolvere nulla e quando alla fine ti decidono di metterti a contatto con un operatore ti dicono che "riceverai una risposta nelle prossime ore".

Certo, puoi chiamare il 146 ma se lo fai da un numero di cellulare la chiamata è a pagamento. Ad ogni modo lo faccio ma non riesco ad arrivare a contattare un operatore perché il mio numero di cellulare non è registrato dal sistema. 0,35 euro buttati.

Nel frattempo ricevo una risposta da un'operatrice su Facebook che mi avvisa della non esistenza dei miei dati sui server di Fastweb. A questo punto l'operatrice si offre di farmi ricontattare per avviare una nuova richiesta di abbonamento. Io decido di rinunciare avendo già in mente di fare la portabilità da Wind alla nuova offerta Iliad 70 GB. 

Oggi mi arriva un sms da Fastweb con il codice di spedizione di GLS: mi hanno spedito la SIM e fino a ieri nemmeno sapevano della mia esistenza.

Mancano le credenziali di accesso che non mi sono mai state recapitate. A quel punto decido di tentare con "Recupera password" e funziona: ricevo un sms con il nome utente e un link per creare una nuova password.

Entro nella mia area personale e questo è quello che vedo:


Ora io non so che problemi abbiano in Fastweb, ma uno che seleziona la ricarica manuale perché deve vedersi la scritta "metodo di pagamento: bollettino postale"? Facendo una breve ricerca in Internet scopro che questa è una cosa abbastanza usuale (???) e che l'offerta viene poi sistemata una volta attivata la sim.

Onestamente vedo tantissima confusione, una scarsa attenzione al cliente e una procedura troppo articolata già solo per richiedere la spedizione della sim. Ora nei prossimi giorni vedremo come verrà gestita l'attivazione della sim e la successiva portabilità. 

Ripeto: l'offerta è la migliore a disposizione perché offre quanto Iliad a 2 euro in meno (con la differenza che Fastweb offre 100 sms contro gli sms illimitati di Iliad, ma onestamente questo cambia poco) e senza costi di attivazione (9,99 euro per Iliad). Resta il fatto che con Iliad a quest'ora, al quinto giorno dopo la richiesta dalla sim, avevo già la sim attiva e la portabilità avviata


Nessun commento:

Posta un commento