10/02/20

Douglas Costa out per 15/20 giorni: salta Milan, Lione e forse anche Inter



L'arrivo di Sarri e l'esplosione di Cristiano Ronaldo mi avevano fatto pensare che questo potesse essere l'anno giusto per la Champions League. Ed effettivamente dopo il disastro della supercoppa erano partiti benissimo Dybala, Higuain e anche Douglas Costa.

Ma sono bastate due sconfitte (Napoli e Verona, entrambe in trasferta) per mettere in dubbio tutto quello che di buono è stato fatto quest'anno. La notizia del giorno in casa Juve, tuttavia, non riguarda il caso Sarri (sebbene Repubblica abbia sganciato la bomba su un possibile ritorno di Allegri per salvare la stagione), bensì il nuovo ed ennesimo infortunio di Douglas Costa.

Ecco il comunicato ufficiale:

Aggiornamento Douglas Costa: gli accertamenti diagnostici a cui è stato sottoposto questa mattina hanno evidenziato una lesione di basso grado del bicipite femorale della coscia sinistra. I tempi per il suo completo recupero sono di circa 15 -20 giorni.

Considerando che oltre ai tempi di recupero servirà anche il recupero della condizione fisica è difficile pensare che il calciatore possa rientrare nella partita più importante dell'anno (almeno per quanto riguarda la serie A) ossia quella contro l'Inter allo Juventus Stadium.

Sicuramente non ci sarà giovedì contro il Milan in coppa Italia, non ci sarà contro il Brescia e contro la Spal in campionato e soprattutto non ci sarà contro il Lione in Champions League.

Senza Douglas Costa è difficile pensare ad un 4-3-3, o almeno, è difficile per Sarri. Ci sarebbe un Federico Bernardeschi da recuperare in quello che potrebbe essere il suo ruolo più naturale o avanzare Cuadrado (salute di Danilo e De Sciglio permettendo). Oppure bisognerà ritornare a quel 4-3-1-2 con l'incognita del trequartista, un ruolo scomodo che dopo aver bruciato Bernardeschi rischia di fare lo stesso con Ramsey.


Insomma, al 10 febbraio 2020 ci sono i soliti problemi degli infortuni tipici di ogni anno, ma si aggiungono anche dei problemi tattici con un Maurizio Sarri in evidente difficoltà dato che qualunque sia il modulo (4-3-1-2 o 4-3-3, gli unici presi in considerazione dal mister, che rifiuta categoricamente la difesa a tre elementi) manca almeno un interprete.

Danilo è rientrato parzialmente in gruppo oggi, quindi bisognerà vedere se potrà giocare già giovedì in coppa Italia in un 4-3-3 permettendo a Cuadrado di giocare come esterno d'attacco.

Piove sul bagnato in casa Juve. Fino alla fine.

Nessun commento:

Posta un commento