venerdì 1 giugno 2018

Iliad Giorno 4 (01/06/18): la sim è stata consegnata ed attivata; portabilità avviata





Proseguo con il mio diario di bordo in merito al mio passaggio da Wind ad Iliad. Oggi è il quarto giorno e fondamentalmente è quello che ha richiesto più operazioni da parte mia in quanto è stato il giorno della consegna della sim e dell'attivazione.




Prima fase: consegna della SIM.

Come anticipavo ieri nell'articolo "Iliad Giorno 3" la consegna della sim è stata affidata al corriere Bartolini. Quindi sebbene Iliad dichiari che il corriere sia tenuto a contattare il cliente con una telefonata per concordare la consegna, in realtà così non è stato.

La gestione della consegna, infatti, è stata gestita come con Amazon con un codice tracking ma con la possibilità di riprogrammare l'orario di consegna. Ieri sera il pacco risultava a Guidonia, stamattina alle 8:00 circa il BRT code viene aggiornato con la modalità in consegna e pacco situato nella filiale di Vicenza.

Il pacco mi viene recapitato intorno alle 13:30. Il corriere si occupa di prendere in carico la fotocopia del vostro documento di identità. Ovviamente deve essere lo stesso che avete usato per l'acquisto della SIM dato che l'incaricato di Bartolini controllerà che il codice riportato nella fotocopia sia lo stesso in possesso di Iliad. Oltre alla fotocopia avevo anche la patente di guida in mano da esibire ma non è stata necessaria.

A quel punto un paio di firme e Bartolini vi lascerà una busta con all'interno la SIM.






Seconda fase: attivazione della SIM.

All'interno della busta troverete un foglio al quale viene attaccata la SIM. La parte frontale contiene le istruzioni per l'attivazione mentre il retro contiene tutte le info necessarie per la configurazione manuale degli APN per Internet, mms, ecc. ma non preoccupatevi perché c'è un'app sul Play Store che lo farà al posto vostro.

Le istruzioni per l'attivazione contengono in basso a sinistra un codice di 19 cifre che dovrete inserire nell'apposita sezione sul sito ufficiale di Iliad:



Da questo momento in poi "ci vuole calma e sangue freddo" come diceva una famosa canzone di Luca Dirisio. Probabilmente se leggerete questo articolo tra un mese è possibile che Iliad abbia risolto questi problemi, ma io mi sono dovuto scontrare con delle informazioni poco chiare e con cinque minuti di apprensione nel quale ho seriamente pensato di aver fatto uno sbaglio a cambiare operatore. Ma ecco com'è andata.

Inserisco il codice a 19 cifre e clicco su "Attiva" come vedete nella foto in alto. A quel punto mi viene fuori una scritta in francese del quale non ho capito benissimo ogni parola ma il senso era "abbiamo preso in carico la richiesta di attivazione".




Il problema è che la pagina non viene aggiornata quindi non sarete sicuri se il codice sia esatto, se l'operazione sia andata a buon fine, ecc. Nel frattempo io avevo già inserito la SIM nel mio Lenovo Moto Z e dopo la richiesta del PIN non vedo la scritta dell'operatore al suo solito posto in alto a sinistra e vedo la scritta "Solo numeri di emergenza". Per cui la prima cosa che faccio è quella di riavviare lo smartphone, ma niente, la sim non funziona.

Allora vado a ricaricare l'area personale del sito e vedo questa nuova pagina:


A questo punto avvio l'applicazione Mobile Config e non funziona perché la sim non sembra essere ancora attiva. Panico! Dopo qualche minuto mi spunta il simbolo "3G" ma l'app Mobile Config ancora non va e mi avvisa di qualcosa (rigorosamente in francese quindi non capisco). Ma vedo che i dati mobili sono attivi e allora provo ad aprire un sito dal browser. Riesco a navigare. Ottimo!



Nel frattempo Mobile Config ancora non funziona, così decido di riavviare un'altra volta il dispositivo. Al riavvio qualcosa si muove e l'app Mobile Config comincia a darsi una svegliata e va ad impostare tutti i parametri (a dirla tutta ha creato due apn identici ma va bene lo stesso). A questo punto mi arriva un messaggio (in italiano, finalmente) che mi avvisa che la sim è configurata correttamente.



Così iniziano le prove, navigazione, sms e chiamate. Funziona tutto più o meno. La velocità che riscontro è la medesima che avevo prima con Wind, ma il valore di Ping è molto più elevato e l'IP è geolocalizzato in Francia (aspetto noto e confermato già qualche giorno fa, ma si tratta di un problema temporaneo dato che Iliad ha già confermato che gli IP saranno regolarmente geolocalizzati in Italia).



Provo anche l'hotspot sul PC e viaggio a circa 15 Mbps mentre con l'ADSL sono fermo a 4 Mbps. E a questo punto mi convinco finalmente di aver fatto la scelta giusta. Nel frattempo mi arriva un'email che mi informa dell'avvio della pratica di portabilità:

Domani avrò modo di fare altri test di velocità e confronti con altri smartphone che ho in casa nei quali utilizzerò una sim Wind. Qui nella mia zona il segnale Wind Tre non è potentissimo ma già nel Veronese ho avuto modo di sfruttare il 4G+. La velocità non sembra essere un problema ma bisogna risolvere questo problema della geolocalizzazione in Francia perché i valori di Ping non vanno affatto bene.



Per la portabilità bisognerà attendere un paio di giorni lavorativi quindi se tutto va bene l'operazione dovrà essere conclusa martedì o mercoledì.


Update del 05/06/18: