venerdì 4 maggio 2018

Lenovo Moto Z riceve la Lineage OS 15.1 ufficiale





Qualche giorno fa vi ho parlato dell'arrivo di Android 8.0 su Lenovo Moto Z e ho pubblicato anche un altro articolo con le prime impressioni.


Con il passare dei giorni devo dire che sto riscontrando un certo surriscaldamento che non c'era con Nougat. Niente di preoccupante dato che si verifica solo con un uso molto intenso, ma questo potrebbe incidere negativamente sulla batteria e ridurre (ulteriormente) la già non esaltante autonomia (penso ad eventuali sessioni di gioco). Inoltre ho qualche noia con la funzione "Trasmetti schermo" con la Chromecast che a volte non trova il dispositivo (mentre ad esempio trasmettendo YouTube non ci sono problemi)

Comunque si tratta di piccoli problemi che non incidono particolarmente nell'uso quotidiano, per cui se come il sottoscritto state utilizzando Moto Z come smartphone principale non vale (ancora) la pena di sbloccare il bootloader e affidarsi al modding.


Se però il vostro Moto Z è molto vicino a finire in un cassetto potrebbe essere interessante provare la Lineage OS 15.1. Qualche giorno fa è arrivato il supporto ufficiale ed è già stata rilasciata la prima (e per ora unica) build. Ma questo rilascio ha accelerato il rilascio di altre custom rom e anche di alcuni kernel tra cui ElementalX di cui ho ottimi ricordi dai tempi del mio vecchio OnePlus 3.

Se volete avventurarvi nel mondo del modding con il vostro Lenovo Moto Z vi consiglio di fare un salto sull'apposito thread su XDA. Se avete dei Moto Mods in vostro possesso controllate sempre che il supporto agli stessi sia garantito, dato che alcune custom rom AOSP si limitano a fornire un'esperienza Android 100% stock eliminando quindi tutta la personalizzazione Motorola (Moto Mods, Active Display, gesture, Moto Actions ecc.).

Per quanto riguarda un eventuale acquisto di Lenovo Moto Z, beh che dire? Parliamo di uno smartphone potentissimo, con un comparto fotografico davvero niente male, con un software stock ma con la personalizzazione Motorola, ricezione al top, display AMOLED QHD che si trova online a circa 250 euro.


Purtroppo l'autonomia è un punto debole ed è inutile girarci intorno. La ricarica è rapidissima (anche perché la batteria è da soli 2600 mAh) per cui vi basterebbero 10 minuti di ricarica nel primo pomeriggio per stare al sicuro ed arrivare a fine giornata. Ma un giorno di autonomia con un uso molto intenso è impossibile. Eventualmente consiglio il Mods TurboPower Pack che con circa 70 euro risolve il problema.

Lenovo Moto Z è attualmente uno degli smartphone che fa parte della mia classifica dei migliori dispositivi da comprare con un budget fino a 300 euro.


C'è da dire che a parità di prezzo potreste trovare Moto Z2 Play, sicuramente meno potente ma con un'autonomia superiore grazie ad una batteria più grande e ad un processore meno energivoro. Inoltre nei prossimi mesi dovrebbe arrivare Moto Z3 Play con un display 18:9 per cui fate bene i vostri conti.

Da parte mia non posso che consigliarvi questo smartphone dato che è l'unico che dopo più di sei mesi di utilizzo non mi ha fatto venire voglia di cambiarlo (e non è una cosa da poco visto che nemmeno due Nexus e un OnePlus mi sono durati così tanto)!