giovedì 2 marzo 2017

Xiaomi Redmi Note 4X (Snapdragon 625) - Anteprima e prime impressioni




In questi giorni sto testando Xiaomi Redmi Note 4X, ossia la variante con processore Qualcomm Snapdragon 625.

Si tratta di uno smartphone molto interessante per la sua fascia di prezzo e che fa la sua figura. Senza ombra di dubbio a prima vista sembra uno smartphone molto più costoso di quello che è realmente.




Mi è piaciuta molto l'ottimizzazione delle cornici che permette di avere un pannello da 5,5 pollici in dimensioni contenute (è leggermente più grande di Oukitel C5 Pro, lo smartphone che sto utilizzando attualmente - qui la recensione - che ha un display da 5 pollici).



Ho ritrovato dopo tanto tempo il sensore ad infrarossi che, sento già mi mancherà quando cambierò smartphone.


Non mi è piaciuta la presenza della porta microUSB e francamente ho trovato scomoda anche la necessità di inserire una SIM in formato MICRO. Oltretutto il carrellino non è assemblato benissimo perché la microSD non rimane ben incastrata ma sembra quasi "scivolare". Però una volta richiuso funziona tutto e il riconoscimento della sim e della microSD è immediato, anche con smartphone acceso.

MIUI GLOBAL 8.1 Stabile


Lo smartphone mi è arrivato da Mastmen.net con già presente la rom MIUI Global 8.1 Stabile. Devo essere onesto, se l'avessi acquistato per uso personale sarei già andato su XDA alla ricerca di una custom rom, anche alpha, per eliminare la MIUI . Ci sono tante opzioni, tante personalizzazioni, temi, servizi MI Cloud e chi piu ne ha più ne voglia. Ma io sono un fan di Android stock e non ho resistito più di 10 minuti prima di installare Nova Launcher. Ovviamente questo modifica solo una minima parte dell'interfaccia, ma almeno vi permetterà di avere il drawer delle applicazioni.




La versione dello smartphone che sto provando è quella da 3 GB di RAM e 32 GB di storage, ma ce n'è anche una con 4 GB e 64 GB di storage. La memoria è espandibile rinunciando ad una SIM quindi valutate questo aspetto prima dell'acquisto.

Autonomia infinita!



Non sono riuscito a scaricarlo con il mio uso stress in una giornata lavorativa, nemmeno in due. Dall'80% al 19% ho registrato più di 7 ore di display attivo con uso misto 3G/Wifi e configurando tutte le applicazioni iniziali. Probabilmente è lo smartphone migliore tra tutti quelli che ho provato fino ad oggi per quanto riguarda l'autonomia.



Il comparto hardware è equilibrato. Non è uno smartphone estremamente potente come lo era OnePlus 3, ma nell'utilizzo quotidiano la potenza è più che sufficiente. Per gli amanti dei test di benchmark questo è il risultato che ho ottenuto:


La mancanza della banda 20 si è rivelata problematica nella mia zona dove con Wind il segnale è molto instabile e praticamente non sono mai riuscito ad agganciare la rete LTE in zone dove con altri smartphone (anche più economici) riuscivo tranquillamente.


Per questa anteprima è tutto. Nei prossimi giorni seguirà la recensione, ma prima vi lascio al link doive potrete acquistare Xiaomi Redmi Note 4X.



Xiaomi Redmi Note 4X può essere acquistato da: Mastmen.net- Codice sconto ALESSIOF89

Ricordo che su mastmen.net potete anche scegliere quale ROM installare a bordo: vi consiglio di selezionare la Global OTA che funziona molto bene: nessun problema con le notifiche e un aggiornamento OTA già effettuato dopo il primo avvio.

Se avete delle domande o volete delle informazioni lasciate un commento e provvederò a rispondere nella recensione di Xiaomi Redmi Note 4X