domenica 6 dicembre 2015

Progetto Cinema Classics Italy: Les Misérables (2012)


TRAMA:

Les Misérables è un film basato sull'omonimo musical tratto dal celebre romanzo di Victor Hugo. Vincitore di diversi premi Oscar, è stato realizzato nel 2012 e diretto da Tom Hooper.


FRASI CELEBRI:


« I had a dream my life would be so different from this hell I'm living! (Ho sognato che la mia vita sarebbe stata diversa da questo inferno che sto vivendo!)»
(Fantine, Anne Hathaway)



COMMENTO PERSONALE:

Les Misérables del 2012 non è una delle tante trasposizioni cinematografiche del romanzo "I miserabili" ma è l'adattamento di un famosissimo musical. Quando si parla di musical molte persone storcono il naso ma questo è un caso abbastanza unico: Les Misérables è quasi interamente cantato e questo è un aspetto che ho apprezzato tantissimo dato che di solito nei musical ho sempre odiato il passaggio continuo dal "parlato" al "cantato" (spesso con un effetto poco gradevole a causa del doppiaggio italiano che va a doppiare solo la parte "parlata").

La storia di Les Misérables è conosciutissima e fare un breve riassunto di questo magnifico libro sarebbe quasi impossibile. Questo film segue abbastanza fedelmente la storia anche se, come in altre versioni cinematografiche, si salta direttamente al punto dove Jean Valjean viene rilasciato dopo aver scontato 19 anni di galera e si accenna solo di sfuggita alle motivazioni di questa pena così lunga. Chiaramente non basterebbero 6 ore di film a raccontare nei dettagli tutto quello che succede nel libro.

Perchè vedere Les Misérables allora? Perché è un bellissimo musical, con una colonna sonora fantastica, che è poi il principale punto di forza del film, e con delle interpretazioni "da Oscar" (nel vero senso della parola visto che Anne Hathaway per la sua interpretazione di Fantine ha vinto l'Oscar per la migliore attrice non protagonista). Alla coppia Hugh Jackman / Russell Crowe sono state affidate le canzoni più belle (Stars, Suddenly) ma il mio preferito è stato sicuramente il meno famoso del cast, Aaron Tveit nel suo ruolo di Enjolras mentre organizza la rivoluzione, mentre canta Red & Black, mentre carica il popolo alle barricate.

Consiglio di vedere il film in lingua originale con i sottotitoli delle canzoni in modo da ridurre al minimo l'effetto doppiaggio che tanto è irritante nei musical, anche se in questo caso è comunque ridotto al minimo. Non è un film da vedere in compagnia di amici rumorosi o quando avete fretta perché sono più di due ore e mezza cantate.



DOVE COMPRARLO:




Segui i miei aggiornamenti su Instagram: https://instagram.com/classicsitaly/