martedì 10 novembre 2015

Come attivare il Blackberry HUB su smartphone Android





Come molti di vuoi ben sapranno, l'arrivo sul mercato del Blackberry Priv (il primo smartphone della società americana ad essere dotato di Android OS) ha infiammato la community che ha subito cercato di esportare il tanto apprezzato Blackberry HUB su altri smartphone Android. L'operazione è già riuscita, al 70% diciamo, perché tra compatibilità limitate e profili funzionanti il porting necessita di molti miglioramenti.

Cosa serve per attivare il Blackberry HUB su smartphone Android?

Per cominciare, serve uno smartphone "rooted" e con a bordo Android 5.1 Lollipop, quindi guarda caso il mio buon vecchio Galaxy Nexus si presta alla perfezione per questa operazione di modding.



La procedura è abbastanza semplice. Io ho adattato il tutorial fornito da HDblog per cui riporto la procedura che ho seguito.

La prima cosa da fare è scaricare i seguenti pacchetti. Per comodità scaricateli direttamente dallo smartphone


  • Blackberry Services : link
  • Blackberry Resources: link
  • Blackberry Hub: link
Ora vi servirà l'applicazione Es Gestore File nella quale dovrete attivare il root explorer. Una volta attivato si aprirà il menu con le varie opzioni permesse dal root explorer. Tappate su "Monta in Lettura/Scrittura" e impostate R/W nella cartella /system. In pratica, fate tutte le operazioni che vedete in questo screenshot:



Ora selezionate i tre file come vedete dallo screenshot in alto in questo articolo e copiateli all'interno della cartella /system/app. (In fase di copia/incolla potrebbe venirvi fuori un messaggio di spazio insufficiente nella cartella /system/app. In questo caso eliminate qualche app di sistema, ma fate molta attenzione a COSA eliminate perché potreste compromettere la stabilità del vostro device). Dovreste trovarvi con qualcosa del genere:






A questo punto potete iniziare ad usare Blackberry HUB. Purtroppo al momento sono riuscito a far funzionare solo il client email, Twitter non va e non è possibile usufruire di altri servizi. 



Ma il client email funziona già abbastanza bene e unito alle notifiche dei messaggi di testo e al registro delle chiamate permette di provare già l'esperienza d'uso del Blackberry HUB.