sabato 24 gennaio 2015

Film consigliati: il meglio dei film nominati agli Oscar 2015



Oggi inauguro un esperimento: una rubrica dedicata al cinema.
Si tratta appunto di un esperimento non tanto per la rubrica ma per l'idea di svilupparla in questo blog che fin da quando l'ho aperto ha sempre trattato esclusivamente di tecnologia. Vediamo se funzionerà. Bando alle ciance, oggi voglio parlarvi dei film nominati agli Oscar 2015 perché voglio lanciarmi in una previsione di chi vincerà i premi più importanti.

Le candidature agli Oscar 2015 quest'anno hanno puntato molto sul settore biografico: dei 7 film che concorrono per il premio più ambito ben quattro sono storici/biografici: American Sniper, The Theory Of Everything, The Imitation Game e Selma - La strada per la libertà (molto ci sarebbe da discutere sull'assenza nelle nomination a miglior film di Interstellar, Camp X-Ray e soprattutto di Lo sciacallo) Se vi piacciono i film biografici avrete davvero l'imbarazzo della scelta.

Secondo me i due film che si contenderanno l'Oscar sono The Theory Of Everything, The Imitation Game perché i film alla "A Beautiful Mind" vanno forte all'Academy. Se non fosse così probabilmente Keira Knightley e Felicity Jones non sarebbero state nominate come migliori attrici sebbene il ruolo della seconda sia stato recitato ottimamente ma per quanto riguarda il ruolo di miglior attrice, fermi tutti, arriva  Still Alice, un film che ho pubblicizzato anche sul mio profilo di Instagram dove in queste ultime settimane sto consigliando alcuni di quelli che ritengo i migliori film del periodo e non solo dato che sono un grande fan della Hollywood della cosiddetta Golden Age.

Fino a ieri ero convinto che a contendersi l'Oscar alla migliore attrice protagonista sarebbero state Rosamunde Pike (con un personaggio che è stato già citato in alcune sitcom americane) e Marion Cotillard (quest'ultima protagonista di uno dei migliori film europei dell'anno). Ma Julianne Moore ha offerto una performance incredibile nel ruolo di una donna in carriera che scopre di avere dei sintomi precoci di morbo di Alzheimer. Da donna in carriera ad un semi-vegetale in un film che mostra soprattutto le difficoltà del paziente affetto dal morbo e dei suoi familiari. Forse il film più "reale" e che coinvolge di più dato che purtroppo una situazione simile potrebbe capitare anche nella nostra famiglia.

Per quanto riguarda gli attori protagonisti non vorrei essere nei panni di chi deve assegnare i premi:

  • Steve Carell - Foxcatcher
  • Bradley Cooper - American Sniper
  • Benedict Cumberbatch - The Imitation Game
  • Michael Keaton - Birdman
  • Eddie Redmayne - La teoria del tutto (The Theory of Everything)
Non ho visto Foxcatcher per cui non posso esprimermi su Steve Carell ma le altre quattro nominations sono meritatissime. Michael Keaton è un grandissimo ed il personaggio da lui interpretato è in realtà vicino alla sua biografia dato che in effetti lui fu il protagonista di un film dedicato ai supereroi: impersonò Batman negli anni '90 (anche se il Batman di Tim Burton non ha avuto lo stesso successo di critica e di pubblico de "Il cavaliere oscuro" di Cristopher Nolan). Meriterebbe sicuramente ma come si fa a non dare l'Oscar a Eddie Redmayn? Forse ve lo ricordate nei panni di Marius Pontmercy nel film/musical Les Misérables. Dimenticatelo in questo ruolo perché nei panni di Stephen Hawking farete fatica anche a riconoscerlo tanta sarà la somiglianza con il personaggio da lui impersonato. 

Alla regia secondo me non ci sarà storia: Richard Linklater per il suo Boyhood ha la strada spianata. Un film così non era mai stato fatto nella storia del cinema e per quanto il risultato finale abbia suscitato anche diverse critiche per l'idea originale e per la realizzazione merita assolutamente. Non a caso al Golden Globes è stato un trionfo con la vittoria dei premi Miglior film drammatico e Miglior regista. 

Per quanto riguarda attori ed attrici non protagonisti non saprei dire chi merita di più anche se nella categoria uomini spero che vinca o la leggenda Robert Duvall, protagonista di alcune delle più belle pellicole della storia del cinema americano o Edward Norton che un po' come Di Caprio non si capisce come mai non abbia ancora vinto un Oscar. Nella categoria donna per quanto il film Into the Woods non mi attiri minimamente, spero vivamente che a Meryl Streep venga riconosciuto il quarto premio Oscar che le permetta di raggiungere il primato attualmente imbattuto di Katharine Hepburn.

Premi tecnici: Interstellar, punto. Inspiegabile l'assenza di questo film nelle nominations. Questo genere di film non mi piace di solito, ma se l'anno scorso Gravity ha fatto incetta di premi, quanti più dovrebbe meritarne questo film di Nolan, accompagnato come sempre dalla bellissima colonna sonora di Hans Zimmer che come ho scritto su Google+ "sta a Nolan come Ennio Morricone sta a Sergio Leone". 

Ecco secondo me chi vincerà alla fine:
  • Miglior film - The Imitation Game
  • Miglior regia - Richard Linklater - Boyhood
  • Miglior attore protagonista - Eddie Redmayne - La teoria del tutto (The Theory of Everything)
  • Miglior attrice protagonista - Julianne Moore - Still Alice
  • Miglior attore non protagonista - Edward Norton - Birdman
  • Migliore attrice non protagonista -Patricia Arquette - Boyhood
  • Migliore sceneggiatura originale - Richard Linklater - Boyhood
  • Migliore sceneggiatura non originale - Jason Hall - American Sniper
  • Migliore fotografia - Robert Yeoman - Grand Budapest Hotel (The Grand Budapest Hotel)
  • Migliore scenografia - Nathan Crowley - Interstellar
  • Miglior montaggio - Joel Cox e Gary D. Roach - American Sniper
  • Miglior colonna sonora - Hans Zimmer - Interstellar
  • Miglior sonoro - Birdman
  • Miglior montaggio sonoro - Interstellar

Avrò visto giusto? Lo sapremo il 22 febbraio nella lunga notte degli Oscar 2015!