sabato 1 marzo 2014

Editoriale: Android non ha bisogno di 3 GB di RAM, ma forse il Galaxy S5 si!




In questi giorni su Samsung Addicted mi sono concentrato quasi esclusivamente sul Galaxy S5 e mi sono focalizzato su caratteristiche tecniche, video anteprime e confronti tecnici con Galaxy S4 e Galaxy Note 3.

Signori, il Galaxy S5 è un gran smartphone. C'è ben poco da dire. Spesso rimango deluso quando Samsung lancia decine di smartphone inutili di fascia media (tra l'altro tutti uguali) ma nella fascia alta Samsung secondo me resta la migliore, anche se come tutti gli altri OEM non è esente da critiche.


A livello di caratteristiche tecniche mette in difficoltà il Galaxy Note 3 che resta secondo me il dispositivo Android più completo. Eppure, leggevo su Sammobile che ci sono state polemiche per la scelta di adottare 2 GB di RAM al posto dei 3 GB che avevamo ipotizzato (sottoscritto incluso) qualche mese fa.

Sammobile (che non è Samsung, e questa è una precisazione fondamentale) dopo aver testato il Galaxy S5 ha confermato che questo terminale è più veloce del Galaxy Note 3. Ottimizzazione software superiore da parte di Samsung? No, assolutamente perché l'interfaccia è la solita, brutta e pesantissima Touchwiz. Sono cambiate solo alcune icone nel menu Impostazioni.

La differenza la fa tutta Android 4.4.2 Kitkat, un OS ottimizzato per funzionare con soli 512 MB di RAM. Sammobile scrive su Twitter: a cosa servono 3 GB di RAM quando Android 4.4.2 Kitkat funziona con 512 MB di RAM?

Benissimo. Allora io rilancio: a cosa serve un processore Qualcomm Snapdragon 801 quad core da 2,5 GHz? Vogliamo forse far credere che lo Snapdragon 800 sia vecchio e sorpassato? Oppure, a cosa serve una fotocamera da 16 MP quando quella da 13 MP del Galaxy S4 funzionava già benissimo?

Questa polemica dei 2 GB di RAM nasce su Sammobile, un sito che tratta esclusivamente di Samsung e molti dei lettori sono possessori di dispositivi Samsung. Quindi non stiamo parlando delle rivalità Apple vs Samsung o simili. Il punto è che anche i fan Samsung hanno storto il naso perché dal Galaxy S5 ci si aspetta il top di gamma non solo di Samsung ma di tutto l'ecosistema Android.

Invece questo potrebbe non accadere nel 2014. Al Mobile World Congress 2014 è stato presentato il Sony Xperia Z2 con 3 GB di RAM. Il nuovo HTC One non è ancora stato presentato e potrebbe riservare delle sorprese. Sta inoltre per arrivare Oppo Find 7 un dispositivo che oltre al processore ultra potente e ai 3 GB di RAM dovrebbe abbinare anche un display che va oltre il Full HD.

Allora Samsung, se non mi fornisci un top di gamma assoluto, perché poi mi fai pagare il prezzo più alto per un dispositivo Android quando però non mi dai a disposizione le caratteristiche tecniche migliori sul mercato?

Il display QHD e i 3GB di RAM non servono, mi dirà qualcuno. Benissimo, sono io il primo a dirlo visto che l'esperienza d'uso che ho sul mio Motorola Moto X conferma la totale inutilità di processori da benchmark che poi nell'utilizzo quotidiano l'unica cosa che fanno è quella di consumare tanta batteria.

Però visto che si fa a gara a chi butta fuori il dispositivo più potente, Samsung questa volta ha sbagliato. Anche se non servono, i 3 GB di RAM doveva metterceli perché il Galaxy S5, che costerà sicuramente i suoi 599 euro (se non di più al day one) oggi potrebbe non valerli perché diciamoci la verità, a differenza dei tempi d'oro di Galaxy S e Galaxy S2, oggi la concorrenza c'è e si vede!