sabato 17 novembre 2012

Samsung Smart School: interattività, coinvolgimento ed efficacia per una scuola italiana 2.0 [Comunicato stampa]





Nell’ambito di ABCD+Orientamenti, il Salone Italiano dell’Educazione, dell’Orientamento e del Lavoro (Genova, 14-16 novembre), Samsung lancia l’innovativa soluzione Smart School, che prende vita a Genova attraverso il coinvolgimento degli studenti dell’Istituto Leone XIII di Milano


I ragazzi e i loro insegnanti sfrutteranno, infatti, le potenzialità della nuova soluzione attraverso lo svolgimento di vere e proprie lezioni di greco e inglese utilizzando tablet ed e-board Samsung (giovedì 15 novembre, ore 10:00 e ore 14:00 c/o Stand Samsung, Padiglione C, scala e3 e f4).

Accessibile agli studenti via wi-fi tramite il tablet Galaxy Note 10.1, Samsung Smart School è una nuova piattaforma d’apprendimento completamente integrata. La soluzione consente di mettere in comunicazione il tablet di ciascuno studente con il notebook o altro dispositivo mobile dell’insegnante, con l’e-board o i monitor interattivi utilizzati durante le lezioni, nonché con i tablet dei compagni. Attraverso quest’innovazione, gli insegnanti hanno la possibilità di condurre lezioni altamente interattive e coinvolgenti, gestire attività di gruppo in tempo reale con un semplice tocco sul display e accedere a un ampia gamma di funzioni per la condivisione dei contenuti. Samsung Smart School permette, inoltre, agli alunni di accedere in qualsiasi momento al materiale didattico e alle informazioni condivise dalla scuola, comunicazioni di servizio e forum scolastici: tutto attraverso il proprio tablet.

“La nuova soluzione Samsung Smart School libera gli insegnanti dagli stretti confini della lavagna o del proiettore, mettendoli nella condizione di muoversi all’interno della classe e coinvolgere i propri studenti in lezioni interattive attraverso il meglio della tecnologia”, ha dichiarato Mario Levratto, Direttore Marketing Divisione IT di Samsung Electronics Italia. “In questo modo il corpo docente ha la possibilità non solo di assicurarsi maggiore attenzione e interesse da parte dei ragazzi, ma può gestire più facilmente le proprie lezioni e monitorare in modo più puntuale il percorso accademico di ciascuno studente”.

In particolare, Samsung Smart School mette a disposizione degli insegnanti tre sistemi integrati, pensati per favorire la creazione di un ambiente di apprendimento virtuale più efficace e interessante:

·         Interactive Management: utilizzata durante le lezioni, la soluzione permette agli insegnanti di distribuire facilmente i contenuti agli studenti, condividere il proprio schermo o quello di un singolo alunno con il resto della classe e monitorare i progressi di ognuno in tempo reale. Gli istruttori possono, inoltre, dare vita ad attività di gruppo, quiz o test, nonché richiamare immediatamente l’attenzione della classe in caso di disturbo, bloccando gli schermi degli studenti tramite un semplice comando vocale.

·         Learning Management: Samsung Smart School permette, inoltre, di fornire agli studenti materiali didattici, applicazioni per l’apprendimento, orari delle lezioni, così come tutti gli avvisi e le informazioni legati ad attività extrascolastiche, che i ragazzi possono fruire da qualunque luogo e in qualsiasi momento.

·         Student Information: la nuova soluzione Samsung è, infine, uno strumento di gestione che consente agli insegnanti di monitorare la frequenza alle lezioni degli studenti, lo storico dei voti, i punti di merito o demerito di ciascuno e qualsiasi altra informazione utile relativa alla classe.

L’ecosistema di dispositivi Samsung pensati per un migliore ambiente di apprendimento spazia dal Galaxy Note 10.1 al monitor multitouch SUR40 per Microsoft Surface, dai notebook di ultima generazione alle e-board in grande formato.

Samsung ha già avviato in collaborazione con alcune scuole italiane diversi progetti sperimentali, volti alla promozione di un approccio alla didattica interattiva e al passo con i tempi.

I ragazzi della IV ginnasio dell’Istituto Leone XIII di Milano, ospiti di Samsung in occasione di ABCD+Orientamenti, hanno, infatti, inaugurato l’anno scolastico 2012-2013 all’insegna della tecnologia con l’utilizzo di 23 Galaxy Note 10.1 e di un tavolo multitouch Samsung SUR40 per Microsoft Surface.

Un secondo progetto pilota coinvolge cinque scuole di ogni ordine e grado della Provincia di Bolzano, che hanno adottato 60 Galaxy Tab 10.1 Samsung con l’obiettivo di sviluppare modelli d’insegnamento e apprendimento all’avanguardia mediante l’utilizzo della tecnologia.

Il Collegio Villoresi di San Giuseppe a Monza, nell’ambito di un più ampio progetto di digitalizzazione della scuola, ha, invece, dotato i propri insegnanti di notebook Samsung per la gestione di tutte le procedure amministrative e burocratiche: dal registro delle presenze a quello dei voti, dai diari di classe ai verbali e alle pianificazioni didattiche.

Infine, la Scuola Don Bosco di Paderno Dugnano ha innovato la portata della propria didattica con l’adozione di lavagne interattive multimediali Samsung con display LCD Full HD da 63”, all’insegna di un modello d’insegnamento più coinvolgente e dinamico.