venerdì 4 novembre 2011

Linux Ubuntu 12.04: ISO da 750 MB?


Dopo un periodo pieno di problemi personali e di impegni lavorativi su Bloglive, torno sul mio blog per un ritorno di protesta (per usare una frase pronunciata da una certa persona in una certa trasmissione. La trasmissione era Ballarò).

Battute a parte, oggi leggendo un articolo su Chimera Revo e poi anche su Linux Freedom 4 Live, sono venuto a conoscenza dell'ennesima assurdità pensata da Canonical: la iso di installazione sarà di 750 MB. Ora mi chiedo io: ma a cosa serve sforare di 50 MB il limite massimo utilizzato fino ad oggi (700 MB, le dimensioni di un normale cd-rom)?

Cioè, il punto è uno solo: quando si installa Ubuntu, praticamente non c'è niente sopra. Non so quale sia la dotazione di default di Ubuntu con ambiente grafico Unity, ma di sicuro su Xubuntu manca Libre Office, Gparted, Unetbootin, BleachBit, Fotoxx, Chromium, Skype, Gedit e VLC. Ok, mancherebbe anche un valido software per estrarre i file rar, msttcorefonts per avere il times new roman sul pinguino, i codec per leggere i file multimediali e il flash player, ma questo si sa.

Insomma, per fare una ISO completa ci vorrebbero altro che 750 MB. Diciamo pure che si potrebbe fare un bel dvd. Ora, mi chiedo io: da 701 MB in poi devi usare un DVD, quindi perchè fermarsi a 750 MB, quando si potrebbe per una volta installare tutta la roba che serve e non dover buttare via mezza giornata per l'installazione del s. o. e poi per mettere tutto quello che manca?

Comunque, lasciate perdere il CD e il DVD e usate la pendrive USB con Unetbootin per creare una Live USB per l'installazione di Ubuntu. Se non sapete come si fa, lasciate un commento. Provvederò a pubblicare una guida il prima possibile.