domenica 19 dicembre 2010

censura web


La notizia che cito è tratta da qui: http://tecnologia.guidone.it/2010/12/19/agcom-in-soccorso-del-diritto-dautore-online/

Download di contenuti illegali in rete (musica, film) molto più difficili da trovare. Questa sarà la conseguenza più importante dopo la mossa dell’Autorità Garante delle Comunicazioni, volta a proteggere il diritto d’autore nel mondo del web. All’unanimità è stato approvato un testo relativo alle nuove disposizioni sulla tutela del diritto d’autore.
Un domumento programmatico che oltre a stabilire una serie di sanzioni, promuove anche diverse “azioni positive” per stabilire e far condividere a tutti le regole per la tutela del copyright online. Su possibili polemiche di rischio censura il presidente dell’AgCom, Corrado Calabrò, chiarisce subito: “Abbiamo previsto delle soluzioni che tengono in considerazione le esigenze contrapposte di tutelare la libertà individuale, la privacy ed il diritto d’autore. Verranno sottoposte a tutti i soggetti interessati per favorire la discussione”.
Il testo approvato dall’AgCom, andrà in consultazione pubblica, e dopo l’iter burocratico dei 60 giorni diventerà definitivamente legge, per colpire così i siti e i servizi che agevolano e diffondono la pirateria.

Servono commenti? Uno lo faccio: se è vietato scaricare file protetti da diritto d'autore, perchè vendono i cd vergini tassati? Perchè non chiudono i siti di hosting? Poi perchè la finanza non va a cercare a casa di quelli che scaricano, mettono su un CD e poi lo vendono sulle spiagge a pochi euro? E la domanda più significativa: perchè far pagare un CD 20 €? Poi leggendo da altri siti che commentano la stessa notizia, ho letto: "lo streaming è illegale". Dato che ci siete perchè non bloccate pure Youtube ?!?