giovedì 11 novembre 2010

guida google adsense parte 1


Per chi avesse intenzione di aprire un blog su Blogger (e vuole farmi concorrenza)voglio presentare un sistema di guadagno sicuro e affermato. Google adsense infatti è un sistema di remunerazione che si basa sul pay per click. In poche parole per ogni annuncio google presente nel vostro spazio web voi guadagnate qualcosa. Personalmente non ho avuto una buona esperienza con google, perchè non ho saputo organizzare bene la pubblicità all'interno del sito e quindi all'utente dava solo fastidio. In più il pay per click funziona ottimamente. In teoria non ci sono limiti di guadagno, la verità però è che almeno qui in Italia, molti browser nascondono la pubblicità. Poi se non sai disporla in modo da "mimetizzarla" all'interno del sito, è difficile che qualcuno clicchi. Però ci sono molte guide tecniche in Internet. Io vi posso dire quello che non dovete fare per poter guadagnare con adsense. Innanzitutto non mettete più pubblicità che contenuti. Non vi aiuterà pubblicare due o tre articoli e riempire il sito di pubblicità. Cercate di avere un buon numero di visitatori (almeno 100 unici al giorno) prima di provare con la pubblicità. NON USATE AUTOSURFper due motivi: 1) costituisce violazione del regolamento perchè google vi paga una percentuale per ogni visita 2) invece di aiutarvi ad avere visite, vi impedirà di acquistare valore agli occhi di google. Infatti google tiene conto della durata di ogni visita per calcolare la qualità del nostro sito. 200 visite da 30 secondi significa che 200 persone sono "fuggite" via dal nostro sito. Non fate qualsiasi cosa che potrebbe anche lontanamente cercare di fregare google. Chiunque tu sia, di fronte a google tu sei un novellino. Google investe miliardi per la pubblicità e non si farà scrupoli a chiuderti l' account se solo fai qualcosa che mette in dubbio la qualità di google. Gli investitori pagano per mettere la pubblicità nel tuo sito. Se i click sono falsi a fine mese l'investitore non ottiene guadagni e quindi non paga più per poter usare la pubblicità di google. Google ha perso un advertiser che probabilmente spargerà la voce di una scarsa qualità google. Google non può rischiare perchè deve il suo colosso finanziario proprio alla pubblicità. Ci sono molte altre cose da dire. Però un passo alla volta.